Le valigie laterali e il Codice della Strada

Trasportare il bagaglio in moto è sempre un’impresa, a meno che non ci si doti di appositi attacchi e valigie studiate ad arte.

La foto qui accanto è solo esemplificativa, andare in giro con un simile carico su due ruote non solo non sarrebbe permesso, ma è anche molto pericoloso. Certe cose per fortuna accadono solo in Asia, dove non è difficile incontrare trasporti improbabili su moto o su scooter, che spesso sono anche gli unici mezzi a disposizione per fare qualsiasi cosa.

In generale quando si prepara un viaggio bisognerebbe sempre pensare in anticipo con quali tipi di borse si assicureranno i bagagli alla moto.

Le soluzioni più normali sono in effetti 2: le borse morbide o quelle rigide. Entrambe hanno bisogno di qualche accorgimento.

Il primo tipo, non ha bisogno di attacchi specifici, ma di molta attenzione nel posizionamento e nel fissaggio. Non disponendo di attacchi solidali alla moto, le borse morbide sono assicurate alla moto con cinghie e strep a doppio velcro.

E’ chiaro che un non corretto fissaggio, le rendono mobili e pericolose nella marcia.

Un altra problematica è legata all’aspetto sicurezza. Le borse morbide non offrono una protezione adeguata in caso di furto. Non solo, c’è da considerare anche la scomodità di staccare le borse quando si è giunti a destinazione o ci si ferma per una notte durante un viaggio. Con queste borse, poi è meglio viaggiare da soli, in quanto i lacci posteriori che passano sopra la sella potrebbero dal fastidio alla lunga al passeggero.

Le borse rigide hanno qualche vantaggio in più nell’impermeabilità, nella sicurezza contro i furti e nel fissaggio alla moto, ma hanno anche loro dei lati negativi. Il primo è il peso, sia delle strutture di fissaggio che delle borse in se, il secondo sta nella trasportabilità una volta staccate dalla moto.Un terzo problema riguarda certamente il prezzo, le borse rigide con i loro attacchi, costano anche due volte il prezzo delle borse morbide.

Quello che accomuna queste due soluzioni è il Codice della Strada, che regolamenta gli ingombri permessi con le borse.

Il Nuovo CdS recita nel suo articolo 5: “Sui veicoli di cui al comma 1 (motocicli e motoveicoli) è vietato trasportare oggetti che non siano solidamente assicurati, che sporgano lateralmente rispetto all’asse del veicolo o longitudinalmente rispetto alla sagoma di esso oltre i cinquanta centimetri, ovvero impediscano o limitino la visibilità al  conducente. Entro i predetti limiti, è consentito il trasporto di animali purché custoditi in apposita gabbia o contenitore”.

Detto questo, per non incorrere in sanzioni, bisognerà misurare le borse una volta montate e adattare l’ingobro laterale secondo quanto detto. In totale, l’ingombro dei lati esterni delle valigie deve essere di un metro (vedi foto) o 50 cm dal centro della ruota al lato esterno della valigia (freccia verde).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...