Scommesse, Quartararo è già campione, Rossi quotato come Marini

La legge dello sport è impietosa e impietosi sono anche i bookmaker, che non perdonano se di mezzo ci sono i soldi.

Allora, sarà per la curiosità per l’imminente finale dell’Europeo di Calcio, mi sono attardato a dare uno sguardo alle quotazioni dei piloti nelle scommesse per il campionato 2021. Quello che ho scoperto è scontato e sconcertante allo stesso tempo.

Quartararo è dato a 1,57, come se il mondiale lo avesse nel taschino. Beh siamo a metà stagione e Fabio potrebbe essere il favorito al 100% se ci avesse dimostrato, lo scorso anno, di tenere bene la pressione, cosa che dopo la pausa estiva del 2020 non gli riuscì benissimo, consegnando poi l’iride a Joan Mir.

Zarco a 6.00 potrebbe essere ancora un cavallino su cui puntare. I bookmaker lo danno ancora abbastanza alto, quindi sono relativamente convinti che non riuscirà a vincere il mondiale. La quotazione del francese di Pramac è ancora invitante però, una di quelle scommesse che fai perché non si sa mai. E quasi quasi…

Bagnaia e Mir valgono entrambi 7.50, lontani 1,5 punti da Zarco e circa sei da Quartararo. Potrebbero stupirci. Con i soldi in mano e consultando i miei antenati giudei, forse metterei una cifra su Mir, proprio per il fatto di aver conservato lucidità lo scorso anno. Bagnaia potrebbe stupirci e andare a segno in tutte le gare che rimangono nel calendario, dunque rimane il dubbio.

Vinales e Oliveira sono a 16.00. Una cifra alta, se puntassi 10 euro ne prenderei 160 con uno dei due alla vetta della classifica a fine stagione. Su chi punterei? Se il gioco è gioco, forse su Oliveira. Mi piace la favola dell’outsider con la moto non favorita che emerge. E infatti mi era piaciuto anche il mondiale vinto da Mir lo scorso anno.

Unico a 20 è Marc Marquez. Qui ci leggo una sorta di rispetto per il catalano da chi ha fatto le quote, ma anche la consapevolezza che con Marc non si sa mai, magari come la fenice risorge e la mette in quel posto a tutti. 20 è una quota che da’ gusto, ci si pensa, e infatti la tentazione c’è.

A 100 stanno Aleix Espargarò e Alex Rins, a sottolineare il valore da mediani che hanno anche nel mondiale, non tanto bene e nemmeno tanto male. Più avanti a 300 c’è Pol Espargarò, Takagami e Martin, ingiocabili.

Poi ci sono gli impossibili per la vittoria del mondiale, sono quelli a 500. La lista comprende il rookie Bastianini, Luca Marini, Lorenzo Savadori, Leucona ma anche piloti più maturi come Danilo Petrucci, Alex Marquez e Valentino Rossi. Il 46 in altri anni non si sarebbe mai e poi mai aspettato di finire quotato così. Forse avrebbe riso in faccia a quel giornalista che gli avesse porto la domanda. Ma lo sport è crudele, come le scommesse e in questa quotazione c’è l’effettivo valore di un 9 volte campione del mondo.

Brutto da leggere, ma decisamente illuminante. Se Rossi vale quanto Leucona e Savadori, questo è un campanello d’allarme bello grosso, significa che i bookmaker sanno che mai e poi mai potresti vincere il mondiale.

E Valentino, ormai, non ne vince uno di mondiale dal 2009, 12 anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...