Il flop Honda in MotoGP si chiama Puig

Se è vero che tutto quello che sale prima o poi scende, il compito di un bravo manager dovrebbe essere quello di cercare di rendere la discesa il più dolce possibile. Questa cosa non sta accadendo al Team Honda ufficiale in MotoGP, la mitica espressione diretta della HRC, reparto corse di eccellenza della casa giapponese,…

Grazie di tutto Jorge

di Roberto Pagnanini Valencia è una bella città, forse il miglior compromesso per chi oggi voglia decidere di vivere in Spagna; una città tranquilla, con tanta storia e da una ventina d’anni anche con un bel circuito. Per il Motomondiale poi, quello della capitale valenciana rappresenta tradizionalmente l’ultimo appuntamento stagionale ma non solo perché giusto…

Mercato MotoGP sta per iniziare la fiera

Aspettatevi qualsiasi cosa. La stagione MotoGP che deve iniziare – partirà a fine mese con i primi test di Sepang – sarà combattuta, forse più nel paddock e nelle hospitality che in pista. I contratti dei piloti sono tutti in scadenza, come due anni fa, ma quest’anno sarà diverso. Non è ancora deciso, ma stavolta…

La verità è che oggi nessuna Mappa 8 avrebbe battuto Marquez

Ora possiamo tirare una riga e fare il bilancio di quella che è stata, senza alcun dubbio, una delle migliori stagioni MotoGp degli ultimi anni.  Non arrivavamo col fiato sospeso all’ultima gara di Valencia da un po’ di tempo. L’ultima volta che ho aspettato col fiato sospeso Valencia era il 2006, Rossi si giocava il…

Quella presenza scomoda in Ducati

Inutile girarci intorno. Inutile fare finta di nulla. C’è un collaudatore veloce, anzi tremendamente veloce che è meglio tenere in panchina. Non solo perché per il momento lo vuole lui, ma anche per il fatto che un suo ritorno, potrebbe destabilizzare l’ambiente più di quanto non succeda adesso che è in panchina. Casey Stoner, pensionato…

Mercato MotoGP: Lorenzo ha fretta, ma non strategia

Sembrava dover spiazzare tutti la richiesta di Jorge Lorenzo alla Yamaha per un accordo sul suo contratto in scadenza, ma non è così. La mossa del campione del mondo in carica della MotoGP, dovrebbe mettere pressione ai manager della casa giapponese, ma l’effetto non sembra quello sperato. Lin Jarvis e gli altri papaveri della Yamaha…